ACE - Quadro Luminoso (QL)

Spazio dedicato agli impianti IS (scambi, segnali, apparati, sistemi di blocco e di telecomando)

Messaggioda ste.klausen21 » 19/03/2015, 23:58

PIANO SCHEMATICO
aggiornato salvo errori
Piano schematico Vicchio - 03.JPG

Per vederla grande cliccare col bottone destro e selezionare "Apri in un' altra finestra".
- ho messo i passaggi a livello deducendone la posizione dalla mappa di Google Maps in base alle pkm scritti sulle leve
- ho adottato la notazione standard per i segnali permanentemente luminosi (per segnali a vela intendevo questi)
- ho messo segnali permanentemente luminosi e non segnali ad ala, seguendo il seguente ragionamento : per l' ingresso in deviata l' ADM consente di manovrare il segnale di avviso.
Il segnalamento semaforico consentirebbe di disporre a via libera l' avviso solo se esso fosse a candeliere. Ma, per quello che ho visto, personalmente ed in foto d' epoca, credo che un tale tipo di segnale fosse impiegato solo in stazioni più grandi o nei bivi. In stazioni come questa si entrava in deviata con avviso giallo e protezione giallo.
Il fatto che l' ADM sia stato progettato per funzionare con segnali permanentemente luminosi mi pare verosimile, dato che tali segnali furono adottati dal 1935 (Cristiano Zenato Evoluzione storica e tecnica del segnalamento ferroviario italiano) e che circa in quegli stessi anni furono adottati i banchi a leve. La nostra era una linea importante, a quei tempi, e giustificava la tecnologia più moderna disponibile.
- deduco altresì la presenza del segnale di partenza dal fatto che l' ADM consente di disporre a via libera il segnale per le partenze. La stessa leva comanda sia il segnale di protezione, sia il segnale di partenza
- farò anche la tabella delle condizioni, che verificherò con le manovre consentite e proibite dall' ADM

BARRA 9 - 11
Sì, essa resta sempre nella stessa posizione.
Per evitare errori, avevo fotografato la serratura meccanica appena smontato il pannello la prima volta. Quindi prima di compiere qualsiasi azione.
Dopo aver sbloccato le impugnature delle leve, restava solo la leva 11 che non si muoveva per aprire il segnale di protezione.
Osservando la serratura ho visto che c' era il vincolo di questa barra.
Sfilandola ( non ne ho mosse altre), la leva 11 si è sbloccata, e non ho trovato condizioni anomale.
Quando farò la tabella delle condizioni, potrò verificare più precisamente.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda fas » 22/03/2015, 23:51

Concordo sul ragionamento fatto riguardo la tipologia dei segnali, mentre la posizione dei PL è errata (vanno inseriti a valle dei segnali di protezione).

Riguardo la leva 11, non si muoveva in nessuna delle 4 combinazioni (avanti con 9a, avanti con 10a, indietro con 10i, indietro con 10a)?
fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1905
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda andm » 28/03/2015, 9:17

Buongiorno a tutti.
Ne approfitto di questa discussione per rientrare al "bar" dopo mesi e mesi di latitanza, causa lavori forzati... Purtroppo è un periodo in cui o non si lavora, o si lavora anche di notte e, fortunatamente, sono rientrato nella seconda categoria...

Veniamo al dunque.
Ho studiato un pò la situazione, ma dalle foto postate non si capisce perfettamente la marcatura della bacchetta e i collegamenti con le altre: quale è la marcatura completa?
Il perno a sx sembra avere la funzione di spingere la tacca sx (appartenente ad una bacchetta della stessa corsia, ma ordine intermedio) che si innesta nell'intacca di una delle tre aste della leva 11. Ma non si capisce su cosa agisce il perno a sx.
Ste, hai detto che hai fatto le foto a tutta la serratura smontata? Se vuoi, e puoi, possiamo analizzare le foto e vedere se si capisce meglio.
Certo la cosa migliore sarebbe vedere dal vivo la serratura... ma la distanza non aiuta molto.

Per quanto riguarda il segnalamento, la presenza della leva del segnale di avviso non permette di dire in modo univoco se c'erano segnali ad ala o luminosi, ad una o a due luci. Piuttosto, è la mancanza di un collegamento fra la leva dell'avviso e quella dell'itinerario in deviata (o in c.t.) che suggerisce l'utilizzo di un segnale luminoso a 2 vele.
Andrea
andm Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 374
Iscritto il: 26/12/2011, 21:39
Località: Milano

Messaggioda ste.klausen21 » 28/03/2015, 22:40

andm e fas, grazie le risposte.
Non ho smontato la serratura di sicurezza, per evitare di fare guai. Ho solo tolto il coperchio per esaminarla, e poi ho provato a togliere la bacchetta in oggetto. Essa è marcata "L11 III L9". Non ho visto altre marcature.

Stavo preparando la descrizione del problema, comparato ai movimenti della serratura meccanica, ma ho dimenticato qualche particolare. Per questo esporrò il problema più in dettaglio dopo aver riverificato sul posto. Potrebbero passare anche due settimane, però.
A memoria ricordo che consentiva l' uscita (L11 ri), ma non l' entrata (no L11 ra). Sia con L9 sia con L10.

Torno ancora sulla questione leva avviso e segnali ad ala.
Mi pare che se ci fossero stati segnali ad ala, il treno in deviata sarebbe stato ricevuto con avviso giallo e protezione gialla. Quindi con leva avviso n e leva protezione ra. E' così ?
Questo ADM, invece, consente di manovrare a via libera l' avviso, anche con itinerario di entrata in deviata. Quindi consente leva avviso ra e leva protezione ra. Coi segnali ad ala mostrerebbe : avviso verde, protezione gialla, deragliamento quasi certo ! Giusto ?
In cuor mio avrei preferito segnali ad ala, ma se i fatti dicono segnali luminosi, quelli saranno.

Per l' osservazione di fas : correggerò la posizione dei PL, comprendendoli all' interno dei segnali di protezione.
E' un periodo in cui torno la sera un po' più tardi, e un po' stanco. Appena avrò un momento lo farò.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda ste.klausen21 » 26/04/2015, 22:40

Ieri ho verificato sull' ADM, di cui riporto il piano schematico aggiornato (come solito, cliccare sull' immagine per vederla ingrandita).
Piano schematico Vicchio - 04.JPG


In sintesi, succede questo :

Se presenti le condizioni come scritte sulle targhette delle leve dell' ADM, è sempre possibile manovrare le leve di itinerario, sia verso destra, sia verso sinistra.

Per l' apertura dei segnali, invece :
- lato Pontassieve, lato sinistro, leva 2, è sempre possibile rispettando le condizioni
- lato Borgo San Lorenzo, lato destro, leva 11, invece :

- con bacchetta "L11 III L9" inserita :
* è inibita la manovra della leva di segnale 11a (11 avanti) per l' entrata da Borgo S.L. Sia verso il binario I, sia verso il binario II
* è possibile la manovra della leva di segnale 11i (11 indietro) per l' uscita verso destra. Sia dal binario I, sia dal binario II

- con la bacchetta "L11 III L9" tolta, diventa possibile la manovra della leva 11i per l' entrata da Borgo S.L., che prima era inibita. Sia verso il binario I, sia verso il binario II.

Questa è semplicemente cronaca. Poi cercherò ancora di capire il perchè. Per farlo metterò giù la tabella delle condizioni, e poi la verificherò col funzionamento dell' ADM.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda GabryJ84 » 10/10/2015, 14:34

So che per ora non è molto, ma posso allegare almeno questa planimetria del 1972, in modo da fornire almeno il Piano Binari anche se, dal 1972 al 1977 forse è intercorsa un'altra situazione impiantistica

Un'altra cosa che mi sento di dire è che nel 1977 la Faentina è stata modificata passando da segnalamento Semaforico a Segnalamento luminoso (tutti i Piani Schematici che ho son stati rifatti in tali date).

A Borgo San Lorenzo era stato messo un A.C.E. F.S. da 15 leve, con le prime 5 leve cieche per ovvi motivi.
A Ronta c'era una Serratura Centrale con un apparatino elettrico di manovra a levette per i segnali luminosi.
A Marradi idem con Trasmettichiave DLK per manovra segnali
A Brisighella un A.D.M. tipo S.A.S.I.B. a 12 Leve che somiglierebbea MOLTO al P.S. che fin'ora si è cercato di ricostruire per Vicchio, fatta eccezione per il III binario in più.

L'impressione è però che nel '71, concomitantemente con la chiusura del tratto tra Firenze e Borgo San Lorenzo alcune Stazioni siano state trasformate in fermate (Crespino, San Cassiano e Fognano) e probabilmente conseguenza della chiusura fu un riassetto di Stazioni e Impianti secondo i 4 Piani Schematici superstiti.
Allegati
93A4P.zip
(71.92 KiB) Scaricato 276 volte
GabryJ84 Non connesso


 
Messaggi: 9
Iscritto il: 13/10/2014, 23:14

Messaggioda ste.klausen21 » 14/10/2015, 22:42

Grazie a GabryJ84 per aver condiviso il disegno e le informazioni sulle modifiche della linea. Sono interessanti.

Avevo disegnato un piano schematico (visibile qualche intervento fà) che riproduce la stazione ruotata di 180°, come la si vedrebbe dall' UM.

La sequenza delle date di GabryJ84 è interessante. Hai anche il disegno del 1977 ?


Anche se lentamente, procedono i lavori per mettere in funzione l' ADM.
Stò provando un sistema elettrico per ricreare il pedale ed il circuito di binario.

Non saranno circuiti a sicurezza intrinseca perchè devono convivere con la corrente di trazione presente sulle due rotaie. Ma in uscita comanderanno dei relè FS58 aventi le funzioni di Pa, Pb, H e L, necessari ai circuiti di apertura del segnale e di sblocco della leva.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda GabryJ84 » 20/10/2015, 17:11

ste.klausen21 ha scritto:La sequenza delle date di GabryJ84 è interessante. Hai anche il disegno del 1977 ?


No ma ci sto lavorando...spero di poter dare notizie a breve
GabryJ84 Non connesso


 
Messaggi: 9
Iscritto il: 13/10/2014, 23:14

Messaggioda ste.klausen21 » 31/12/2015, 0:11

Piccola novità di oggi.

Abbiamo rimontato il banco a leve, dopo la sabbiatura e la riverniciatura dei pannelli smontabili, e dopo la bonifica e riverniciatura dell' alzata che non è smontabile.
La verniciatura è stata fatta in carrozzeria.

Restano da rimontare spie e tasti, che sono ancora in lucidatura.
Il pannello anteriore destro non ci era mai arrivato. Abbiamo in programma di sostituirlo con un plexiglass.

Intanto prosegue l' allestimento della parte elettrica, ma richiederà ancora tempo.
IMG_8312 ritagliata e al 20percento.JPG



Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 31/12/2015, 13:55

Bravi!! State facendo un ottimo lavoro.
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1864
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda fas » 01/01/2016, 23:18

Concordo con Giancarlo, veramente un ottimo lavoro.
Molto interessante l'idea del plexiglass, che lascia visibile l'interno del banco.
fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1905
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda ste.klausen21 » 24/01/2016, 18:35

In attesa di nuovi sviluppi sulla rimessa in funzione del banco ADM, piccolo intermezzo :

a più di 300 km di distanza, quando dismisero l' ACE di Chiusa/Klausen, questo fù preso in custodia dal Curatorium per i Beni Culturali dell' Alto Adige.
Anzichè demolire il tutto, lo hanno preservato come in origine. Poi hanno abbattuto una porzione della parete che separa l' U.M. dalla sala di attesa/atrio ed hanno installato un vetro per renderlo visibile.
Un cartello con legenda completa il tutto.
Al muro è anche appeso un orario grafico.

Chiusa 03/01/2016 - ex Ufficio Movimento
IMG_8414_al23percento.JPG

Chiusa 03/01/2016 - legenda ex U.M.
IMG_8426 al 23percento.JPG

Chiusa 03/01/2016 - orario grafico
IMG_8428 al 23percento.JPG


Come solito, cliccando sulle foto, le si vedono ingrandite.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Macaco » 24/01/2016, 18:53

...e quella paletta a che serve?
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1339
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda ste.klausen21 » 24/01/2016, 19:09

Direi che la "paletta" è l' equivalente austriaco della nostra tabella di coda.
A fianco c' è la corrispondente tedesca, riconoscibile per i due triangoli rossi , uno contro l' altro.

Ritengo siano stati messi per abbellimento, dato che non credo che Chiusa/Klausen fosse stazione di composizione di treni merci internazionali.
Ricordo negli anni '70, quando c' erano i due binari secondari, che essi erano usati per tenere carri merci, non utilizzati.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 24/01/2016, 19:49

Un bellissimo esempio di conservazione che andrebbe imitato.
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1864
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti di sicurezza (Apparati e segnali)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron