Trazione monofase: regolazione

Spazio dedicato a tutti i mezzi ferroviari ad alimentazione elettrica (locomotive, Ale, Etr)

Messaggioda ssb » 26/08/2015, 21:36

RBDe560 (anticamente detto RBDe 4/4)
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda fas » 30/08/2015, 9:41

Grazie per lo schema, ssb!
fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1901
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda freelancer » 03/09/2015, 20:50

Anche la Re 4/4I BLS, quella marrone, aveva (secondo alcune fonti fu la prima in Svizzera) la regolazione a ponti di SCR. Ricordo di aver trovato perfino lo schema su un articolo digitalizzato. Forse se si trova la "chiave" di ricerca, potrebbe essere ancora online.
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda ssb » 07/09/2015, 5:00

ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda freelancer » 07/09/2015, 10:59

Quello!
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda fas » 14/05/2016, 12:30

fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1901
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda Michele Ginanneschi » 16/05/2016, 14:33

Sapevo di questa notizia.
Mi lascia esterrefatto. Ma chi vuoi che se le pigli delle macchine con tecnologia di 30 anni fa per le quali, presumo, non esistono nemmeno ricambi?
L'impossibile non esiste.
Michele Ginanneschi Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 12/01/2012, 19:57
Località: Piombino (LI)

Messaggioda fas » 16/05/2016, 21:22

Penso che sia solo un atto formale (visti tutti i vincoli previsti dal bando), prima di procedere alla loro demolizione.
fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1901
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda freelancer » 19/05/2016, 18:15

Anche se non hanno nulla a che fare con la Venezia Giulia, metterne una nel museo ferroviario di Trieste non sarebbe male. Quanto meno si demolirebbe da sola, da come sono costretti a tenere i pezzi che hanno... :mrgreen:
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda freelancer » 30/11/2016, 0:18

Torno su per chiedere se c'è stato messo (e sia andato perso) o lo si sia trascurato il metodo classico a trasformatore variabile. Non ho trovato postato lo schema (ci sono due varianti: quella con autotrasformatore sul primario e quella più vecchia sul secondario). Pare che almeno una locomotiva tedesca (la BR 151) avesse una variante del graduatore in cui i due interruttori di forza non erano meccanici ma SCR. Se qualcuno ha qualcosa...
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda Giovanni Pighini » 19/01/2017, 22:19

Anche in Germania est hanno realizzato loco con graduatori a tiristori, dovrebbero essere le attuali BR 155
Giovanni
Giovanni Pighini Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 26/12/2011, 10:33
Località: Roma, Italia

Messaggioda freelancer » 30/01/2017, 15:03

Esatto. Ma quello delle 151 e forse delle 111 DB era ibrido: i tiristori sostituivano i contattori di forza del graduatore elettromeccanico (non ho schemi, purtroppo), mi pare che la 155 fossero invece già a ponti controllati; per le 143 ex 243 non so. Fatto sta che le usano tuttora.
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Precedente

Torna a Mezzi elettrici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron