Meglio Diesel-elettrico o Diesel-idraulico?

Spazio dedicato a tutti i mezzi ferroviari ad alimentazione diesel (locomotive, Aln, Atr)

Messaggioda Giovanni Pighini » 03/12/2017, 20:48

Non so, solo la DB sta comprando questa versione multi-engine. Mi pare che l'ottimizzazione paghi un prezzo di complicazione eccessiva. Sì, capisco che 4 motori da camion forse possono costare meno che 1 motore da nave, ma ogni motore si porta appresso il suo alternatore (e non sono alternatorini semplici, semplici!) e tutta la regolazione. Sarebbe interessante conoscere qualche dato reale, ma penso che siano informazioni molto difficili da reperire
Giovanni
Giovanni Pighini Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 26/12/2011, 10:33
Località: Roma, Italia

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 05/12/2017, 15:51

Anch'io ho dei dubbi sulla convenienza di 4 motori. E' vero che se vengono usati motori standard da camion si può ottimizzare la manutenzione e l'eventuale sostituzione di un singlolo generatore con costi ridotti, non so quanto possano però convenire dal punto di vita della trazione. Generalmente l'unico motore viene tarato per avere la coppia massima per un numero di giri minimo, con 4 se ne accende una alla volta a seconda dell'esigenza, ma non so con quale risultato. Penso che solo dopo una sperimentazione prolungata si possano trarre dei dati certi.
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1816
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda freelancer » 05/12/2017, 17:45

L'unico vantaggio che ho dedotto è la maggior flessibilità con treni di composizione piuttosto variabile (un treno di 4 vetture non è un merci di 30 carri e se il merci è vuoto non richiede la potenza che richiedrebbe pieno). Ma i Diesel di oggi sono più flessibili di quelli ancora di una ventina d'anni fa.
Il primo servizio cui le hanno destinate mi pare essere quello verso l'isola di Sylt (treni viaggiatori normali e treni navetta per automezzi, più qualche merci).
Paolo
freelancer Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1203
Iscritto il: 28/12/2011, 19:53
Località: Friuli-Venezia Giulia

Messaggioda Michele Ginanneschi » 06/12/2017, 8:35

Forse gli svantaggi (complessità del mezzo) possono essere inferiori ai vantaggi. Si può pensare anche alla possibilità di continuare il servizio con 3/4 di potenza disponibile in caso di avaria a un motore o una generatrice, oltre alla sostituzione più facile e più veloce di componenti più leggeri perché più piccoli. E' chiaro che con mezzi monomotori, in caso di guasto a motore o generatrice ti pianti in linea.
Anche il fatto che puoi tenere uno o due motori spenti se non ti serve tutta la potenza non è disprezzabile e non ci avevo pensato. Si affaticano un po' di più quelli che rimangono attivi ma tutto sta a trovare una gestione equilibrata del sistema.
L'impossibile non esiste.
Michele Ginanneschi Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 12/01/2012, 19:57
Località: Piombino (LI)

Precedente

Torna a Mezzi diesel

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti