Incidente in Danimarca

Spazio dedicato alle ferrovie estere

Messaggioda Macaco » 02/01/2019, 13:22

Come ferroviere sono alquanto datato e come lettore di cose ferroviario sono diventato un poco distratto. Alcune cose pero mi risultano evidenti.
- Giornalisti parlano di "scontro" quando in effetti ci sono solo invasioni di "sagoma".
- Perchè, a differenza del traffico stradale, non si è provveduto a sospendere anche il traffico ferroviario sul ponte a causa del forte vento ?
- Una volta si presenziavano i treni ma eliminato il personale preposto è venuto a mancare anche quel controllo ad accertare anormalità.
- Forse, chi ha disposto la circolazione ferroviaria in quel posto si trovava a chilometri di distanza ed in mancanza di controlli e verifiche in loco ha deciso di far impegnare quel ponte dai treni.
Chi ci vuole aggiornare o discutere sull'argomento ?
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1325
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda ssb » 02/01/2019, 15:25

Bisognerebbe saperne di più, sia sull’incidente che sulla circolazione dei treni in Danimarca (e relativa normativa)...ma senza sapere il danese...
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda Macaco » 02/01/2019, 17:44

Rossano, tu da quasi "corrispondente estero" del BAR, informati meglio e ragguagliaci. Grazie.
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1325
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda ssb » 07/01/2019, 21:37

Non che abbia scoperto molto, ma per quel che ho letto qui e là, da prendere con le dovute cautele: la velocità massima sul ponte è di 180km/h, in quel momento non erano in atto riduzioni di velocità per vento, non erano nemmeno state diramate allerte vento.
Sembrerebbe che il primo rimorchio dietro la loc sia caduto del tutto o parzialmente fuori dal carro che lo trasportava, andando ad “incidere” sul fianco l’IC4 in senso inverso. Il macchinista (che è sopravvissuto) ha dichiarato di aver visto qualcosa sui binari o comunque di anormale e di aver iniziato a frenare, non si sa a che velocità sia avvenuto l’incidente.
A quanti ho letto esiste una normativa specifica sulla riduzione di velocità e interruzione della circolazione in base alle condizioni del vento ma non ho trovato riferimenti precisi.
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda Macaco » 07/01/2019, 22:00

Gestori stradali sapevano del vento ed hanno sospeso la circolazione dei veicoli su gomma ? Perchè i responsabili ferroviari non hanno provveduto a ridurre almeno la velocità sul ponte ? E' questa la domanda a cui cercavo una risposta. Grazie comunque, Rossano.
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1325
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 08/01/2019, 18:10

Ma di solito i rimorchi che vengono caricati sui carri ferroviari non vengono ancorati?
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1845
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda fas » 08/01/2019, 21:47

I semirimorchi vengono ancorati al carro tramite il loro perno, che si incastra dentro la "selletta" presente sul carro (lo stesso perno, durante il trasporto su strada, viene ancorato nella ralla della motrice stradale).
Qui una descrizione più dettagliata: https://intermodale24-rail.net/speciali ... _TWIN.html

Nel caso in oggetto, mi viene da pensare che si fosse in presenza di un forte vento laterale, che ha fatto cedere la sovrastruttura telonata del semirimorchio. Dopo il cedimento, la struttura è andata ad occupare la sagoma del binario adiacente, causando l'urto.
fas Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1900
Iscritto il: 23/12/2011, 16:28
Località: Abruzzo

Messaggioda ssb » 10/01/2019, 10:46

Se ho capito bene, l’autorità d’inchiesta ha rilevato che il meccanismo di bloccaggio non era stato chiuso correttamente. Rimane ancora da stabilire se e in che misura questo sia stato alla base dell’incidente.

Per quanto riguarda il vento, il pericolo che questo può creare al traffico stradale, a parità di velocità, è sicuramente maggiore rispetto al traffico ferroviario, non credo che sia indicativo il fatto che il traffico stradale fosse già stato fermato.
Per quanto riguarda i fatti, Banedanmark ha pubblicato parte dei dati relativi alla velocità del vento e da questi parrebbe che non fossero stati raggiunti i limiti regolamentari per cui è (o meglio era) necessario imporre una limitazione di velocità ai merci nè tantomeno un blocco della circolazione. Manca comunque una parte dei dati, che non sono ancora stati pubblicati.
È possibile che nella stesura della normativa sia stato sottovalutato l’effetto del vento (ad es. la sua direzione non era monitorata, unicamente la forza) e/o che magari non siano stati presi in considerazione altri fattori come un rimorchio mal fissato, chi lo sa.
Di certo rimane un caso piuttosto particolare.
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera


Torna a Ferrovie Estere

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron