ACE - Quadro Luminoso (QL)

Spazio dedicato agli impianti IS (scambi, segnali, apparati, sistemi di blocco e di telecomando)

Messaggioda ste.klausen21 » 10/04/2016, 22:16

Macaco, grazie per il consiglio. Provvederò.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Alex Corsico » 12/04/2016, 16:45

ste.klausen21 ha scritto:Intanto il lavoro prosegue, lento come un acido che corrode.

Terminata la parte lato plastico, sono attivi i relè di circuito di binario, uno per lato. Presente anche il sistema del pedale, in corso di collegamento. Comanderà i due relè PA e PB asserviti alle leve.

Ho due domande per chi lo sapesse.

- che tipo di chiave a tubo occorre per svitare (e riavvitare) i dadi delle contattiere delle contropiastre dei relè FS58 ?


Ci vuole una chiave del 7 fresata tornita per diminuire lo spessore ed entrare nelle cave dei morsetti


ste.klausen21 ha scritto:- i capocorda che si collegano alle contattiere dele contropiastre sono di tipo commerciale ? Ne ho trovati della BM, ma non con misure compatibili.

Grazie e ciao a tutti


Stefano Minghetti


Li trovi nel catalogo Cembre

RM6/2 la sigla

ciao
Alex Corsico
------------------------------------
Ferrovie e Tranvie Locali
Direzione d'Esercizio di Pavia
------------------------------------
Alex Corsico Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 05/01/2012, 10:11
Località: Pavia

Messaggioda ste.klausen21 » 12/04/2016, 19:58

Alex Corsico ha scritto:Ci vuole una chiave del 7 fresata tornita per diminuire lo spessore ed entrare nelle cave dei morsetti

Li trovi nel catalogo Cembre RM6/2 la sigla


Grazie per la disponibilità a tè e a chi mi ha risposto in MP.

Poi vi ragguaglierò sugli sviluppi.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda ste.klausen21 » 16/04/2016, 21:22

Oggi l' amico Carlo mi ha molato la chiave del 7, e và che è una meraviglia.
A volte, anche la scoperta dell' acqua calda aiuta.

Ho un' altra domanda per Alex Corsico.
Abbiamo anche dei connettori verdi, quelli dei pannelli ACEI.
Sonno maschi e femmina.
Uno dei due è marcato AMP 280525-1-80-10.
La AMP è ora di proprietà TYCO, ma quei connettori non li ho trovati, nè nel catalogo TYCO, nè con altre ricerche su internet.
Mi occorrono i contatti maschi ed i contatti femmina, entrambi a crimpare. Sono in ottone.
Alex Corsico, sai dove si possono acquistare e di che marca sono ?

Poi mi rivolgo al capo delle FTL Ferrovie Tranvie Locali.
Bellissimo il plastico che hai dato ad Andrea Sottile.
Il segnale a tre vele, mi sembra in ingresso a Pavia S. Anna (vista la planimetria su internet), immagino dovesse proiettare R/G/G.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Alex Corsico » 19/04/2016, 12:10

Per i connettori e contatti se non ne hai bisogno tanti posso procurarteli io.
I contatti non sono in ottone ma dorati costano un occhio della testa.

Per il segnale di Sant'Anna proiettava luve R/G se arrivava su primo binario e R/G/G quando si arrivava in II binario o primo con binario ingombro.

ciao
Alex Corsico
------------------------------------
Ferrovie e Tranvie Locali
Direzione d'Esercizio di Pavia
------------------------------------
Alex Corsico Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 05/01/2012, 10:11
Località: Pavia

Messaggioda ste.klausen21 » 19/04/2016, 22:46

Alex Corsico ha scritto:I contatti non sono in ottone ma dorati costano un occhio della testa

Ecco perchè restano sempre belli lucidi.

Alex Corsico ha scritto:Per i connettori e contatti se non ne hai bisogno tanti posso procurarteli io

Mi servirebbero i contatti per due maschi e due femmine (totale 80 maschi e 80 femmine). Forse sono troppi. I connettori vuoti li ho.
Ovviamente, mi andrebbero bene anche usati. Anche se già crimpati. Già ora faccio la giunta col manicotto a crimpare.

Grazie


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 20/04/2016, 0:22

Essendomi occupato durante la mia vita lavorativa di interconnessioni, e avendo lavorato a lungo proprio con i connettori AMP, mandami la sigla posta sul corpo del connettore così posso farti una ricerca. Considera però che se sono molto vecchi, parecchi P/N sono andati in obsolescenza e non più costruiti. Negli anni 90 quando la AMP e' stata acquisita dalla TYCO hanno cessato la produzione di un mare di tipologie usate nei decenni precedenti. A volte sono stati sostituiti con componenti equivalenti e intercambiabili. Spesso è possibile rintracciarli solo presso i magazzini di surplus.
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda Alex Corsico » 20/04/2016, 17:52

Giancarlo sono i normali connettori di uso FS

Per Stefano OK te li procuro
Alex Corsico
------------------------------------
Ferrovie e Tranvie Locali
Direzione d'Esercizio di Pavia
------------------------------------
Alex Corsico Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 05/01/2012, 10:11
Località: Pavia

Messaggioda ste.klausen21 » 20/04/2016, 18:23

Alex Corsico ha scritto:Per Stefano OK te li procuro

Grazie, sei veramente gentile.
A lavoro finito, ti citeremo fra chi ci ha aiutato (oltre a quelli già nominati qualche msg precedente).

Poi ci accorderemo perchè li possa venire a prendere.

Ciao


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 21/04/2016, 9:53

Alex Corsico ha scritto:Giancarlo sono i normali connettori di uso FS

Non è che la AMP li faceva solo per le FS, il P/N commerciale lo avevano marcato sul blocchetto porta contatti.
Così come erano a catalogo i VEAM ricoperti in neoprene con l'opzione per i contatti femmina, identici a quelli per uso militare contro le microinterruzoni da vibrazione.
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda ste.klausen21 » 21/04/2016, 19:36

Accetto volentieri l' aiuto di Alex Corsico, che mi accorcia la strada.

Ma potrebbe essere interessante avere i codici attuali TYCO.

L' unica sigla che ho, è quella che avevo citato pochi interventi fà.
Su un connettore verde c' è la sigla AMP 280525-1-80-10.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 22/04/2016, 9:34

ste.klausen21 ha scritto:L' unica sigla che ho, è quella che avevo citato pochi interventi fà.
Su un connettore verde c' è la sigla AMP 280525-1-80-10.
Stefano Minghetti

Si è vero, poiché si parlava di contatti ho interpretato che la sigla fosse per questi.
Comunque, se provi a contattare un distributore o la AMP e poni il problema come per una riparazione, di sicuro ti danno notizie.
Mi mandi una foto di come è fatto il blocchetto porta contatti?
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda ste.klausen21 » 25/04/2016, 14:45

Ieri ho provato a collegare i contatti "ii" e "li" all' elettromagnete della leva 11, per avere conferma che siano quelli di economia.
Funziona, muovo la leva, per ora senza condizioni elettriche.
Ho anche notato che la leva 2 e la leva 11, segnale di un lato e segnale dell' altro lato, hanno i contatti disposti in modo diverso.
Vorrà dire che i cablaggi differiranno da uno all' altro.

Per Giancarlo, ecco i blocchetti AMP :
IMG_8549 blocchetti AMP al 24percento.JPG



Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda ste.klausen21 » 28/04/2016, 18:17

... messaggio cancellato ...

Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

Messaggioda ste.klausen21 » 08/07/2016, 23:44

Nuntio vobis gaudium magnum. Habemus levam !

Oggi, dopo alcune peripezie, abbiamo la leva 2, di segnale, in funzione.
Consente, al momento, le seguenti operazioni :
- aziono la leva di itinerario 3 o 4, in avanti o in indietro. Per ora azioniamo manualmente l' elettromagnete della 3 o della 4. L' azionamento della leva provoca l' accensione della spia bianca "Occ" della leva di segnale.
- aziono la leva 2, di segnale, per mezzo del suo elettromagnete comandato automaticamente dai contatti. In pratica si riesce a fare un movimento lineare della leva, dalla posizione "n" a fine corsa.
- transita una locomotiva (che pesa 1/6 di uno dei relè)
- all' occupazione del circuito di binario cade il relè H1 e si spegne la spia "Occ"
- alla liberazione del circuito di binario si accene la spia bianca "Lib" della leva di segnale
- a questo punto è possibile riportare la leva di segnale alla posizione "N", ancora per mezzo dell' elettromagnete azionato automaticamente dai contatti

Se le sequenze non vengono eseguite correttamente, l' elettromagnete non si aziona, impedendo di riportare la leva in posizione "n" ed il sistema si blocca. Per uscirne occorre spiombare un tasto (non abbiamo ancora nulla di piombato).

Premesso questo, ho alcune domande :
- azionando una leva di itinerario si ha l' accensione della spia "Occ". Riportando in "n" la leva di itinerario, senza aver azionato la leva di segnale, la spia si spegne. E' corretto ?
- devo ancora collegare il comando degli elettromagneti delle leve di itinerario. Collegherei per dare alle leve di itinerario un movimento non vincolato. Lascerei in funzione solo i vincoli della serratura meccanica. Và bene, o devo considerare altro ?

Al momento, il ritorno della leva di segnale avviene solo se si esegue un movimento lineare e a velocità media. Muoverla in fretta o troppo lentamente comporta il rimanere in posizione "li" o "la", senza possibilità di fare altro. Sembra che l' elettromagnete sia azionato per solo una parte della posizione "li" o "la". Potrebbe essere un problema di ossidazione di contatti, su cui stiamo studiando.

Alcune peripezie :
Ad ora abbiamo cablato 8 relè : CB1, H1, L1, PA1, PB1, 101, 101, 102 e contatti alle leve 2, 3, 4, 11.
Finora abbiamo utilizzato un po' più di 100 m di cordina da 1.5 mmq e poco più di 100 manicotti di giunzione.
Sui contatti delle contropiastre e sui contatti delle morsettiere delle leve andiamo coi capocorda originali giuntati, oppure col filo nudo stretto fra rondelle.
Alla pima prova ce ne siamo andati con le pive nel sacco. La leva 2 non presentava più alcun contatto, in nessuna posizione !
Poi, in una sera di indagine, abbiamo visto che l' albero dei contatti della leva 2 si era sganciato dal supporto superiore e si era inclinato verso il retro del banco.
Abbiamo chiesto ai nostri due amici ex ferrovieri di spostarci il banco a ragione di poter operare dietro (non abbiamo spazio per tenerlo libero su tutti i lati). Si era svitata una brugola, che tiene un piattello appoggiato ad una controparte posta nella parte superiore dell' albero dei contatti.
Riposizionato l' albero, stretta la brugola e strette anche le altre, abbiamo ripreso la funzionalità dei contatti della leva 2.
Ma ancora non andava bene. Beata ingenuità ! Non avevo serrato completamente le viti colorate delle contropiastre dei relè. Avevo anche sbagliato 3 contatti sui connettori.

Grazie a tutti per i preziosi aiuti forniti.


Stefano Minghetti
ste.klausen21 Non connesso


 
Messaggi: 84
Iscritto il: 08/12/2013, 14:50
Località: Faenza

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti di sicurezza (Apparati e segnali)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite