TlBca

Spazio dedicato alle discussioni sulla normativa di esercizio delle FS (Regolamenti, Disposizioni, Istruzioni, Circolari, Ordini di Servizio)

Messaggioda Macaco » 26/12/2014, 19:13

Marco, si dice che a Natale si è sempre più buoni. Il Don lo è sempre, anche in periodi non natalizi. Anzi, approfittando che il "bar" è poco frequentato sai che facciamo? Vado nel retrobottega, prendo una bottiglia di "quello buono" ( usato per la messa), due bicchieri e ci mettiamo ad un tavolo in un angolo a chiacchierare in santa pace. Quasi a fare "una confessione".

Nelle "Sacre Scritture" di una volta c'era un "passo" molto significativo che invitava ad agire "con senno e ponderatezza" nei casi non previsti dalla regolamentazione ma nello stesso tempo ti esortava ad agire "in analogia, per quanto possibile, ai casi previsti".

Cosa voleva dire il regolamentarista ? Non tutti i guasti e le anormalità sono uguali. E un regolamento non può contempleare tutti i casi. Altrimenti ci sarebbe da scrivere pagine su pagine per analizzare e codificare tutte le norme comportamentali.

Alla luce di ciò come puoi pretendere una RISPOSTA UNIVOCA alla tua domanda ???

E' naturale che il DCO, ammesso e non concesso che oggi possa essere COMPLETAMENTE LIBERO come lo ero io , DECIDE in base a valutazioni del momento che MAI potrebbero essere quelle di ieri. Di conseguenza si agisce, SEMPRE NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA, e non è detto che le scelte strategiche di ieri siano le stesse di oggi. Scusami se ritorno sul concetto della scacchiera, già fatto. Inoltre metti in conto anche "l'abilità" del giocatore, nonchè la "prontezza" dell'agente treno nell'eseguire gli ordini.

Non a caso ho tirato in ballo la libertà del DCO. Una volta, nella mia postazione isolata avevo a che fare solo con personale FS. Ero il solo responsabile delle mie decisioni e ne rispondevo direttamente non solo ai vertici aziendali territoriali nochè compartimentali e nazionali (a livello di Direzione Generale).
Adesso non è più così. Il singolo DCO è sempre responsabile di una tratta ferroviaria, ma (nella stessa Sala Operativa) ha il "fiato sul collo" di figure professionali Altamente Specializzate a cui si deve fare riferimento in caso di anormaltà. Sono costoro che intervengono ed emanano direttive al momento. E qui subentrano una quantità di fattori da prendere in esame. Te ne cito solo alcuni, per esempio:
- graduatoria di importanza dei treni;
- fascia oraria;
- "tracce orario treni merci";
- tempistica intervento tecnici della manutenzione.
Come vedi, caro Marco, anche io mi attengo a regole generali e SOPRATTUTTO non faccio accademia e nè ho intenzione a farla. Per migliorare il tuo lavoro puo fare solo due cose:
a) - mantenerti sempre professiolmente aggiornato mettendo a frutto competenze ed esperienza. I regolamenti, ricordalo, è la sommatoria dell'esperienza degli altri colleghi.
b) - attieniti agli ordini che ti vengono impartiti.
-
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda ssb » 26/12/2014, 23:10

Macaco ha scritto:Vedi Rossano che più volte, discutendo con il tuo collega trazionista Marco, ho sottolineato la mia completa ignoranza sull'attuale norrmativa sul tasto TlBca. NON SONO PIU' AGGIORNATO. Ho parlato solo di concetti generali e della situazione relativa ad una ventina di anni fa di quando operavo ancora come DCO su una trafficata linea a semplice binario. In un post precedente ho fatto anche riferimento a delle differenze normative comportamentali e contrattuali fra le varie Imprese Ferroviarie. Cioò premesso solo i "sacri testi" fanno legge e le discussioni in un forum non possono mai sostituire quelle fatte (o che dovrebbero farsi) in altre opportune sedi.


Chiaramente. Ho solo scritto per sottolineare che, tutto sommato, nell'ITF che conosco, non è cambiato molto riguardo al TlBca.


Macaco ha scritto:b) - attieniti agli ordini che ti vengono impartiti.


Anche attenersi agli ordini va fatto con senno e ponderatezza, senza eseguire ad occhi chiusi. A volte anche solo chiedere un'informazione in più, anche se non ci è dovuta, può salvare qualcuno dal far disastri. Fermo restando che il macchinista rimane un esecutore di ordini, sono d'accordo su questo.
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda E 44 » 08/01/2015, 1:40

Macaco, scusami, mi è venuto in mente una cosa cui non ho mai pensato. Come ben sai, a volte in stazione per cause anormali (tipo un nubifragio) tutti i binari diventavano rossi, non vedevi e sapevi più niente. E bisognava in attesa degli operai agire a vista. Succedeva qualcosa di analogo al DCO? Tutta quanta la linea e tutte le stazioni rosse e non sapevi più niente? Se succedeva cosa bisognava fare? O un guasto completo di tutta la linea era impossibile? Dimmelo pure senza problemi con quello che succedeva ai tuoi tempi.
Paolo
E 44 Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 688
Iscritto il: 04/01/2012, 17:48

Messaggioda Macaco » 08/01/2015, 10:16

Ciao Paolo, tu mi inviti a fare una lunga "omelia. Comunque cercherò di cimentarmi nell'impresa, anche se le situazioni impiantistiche attuali sono differenti. Però il mio racconto non sarà per oggi. Spero di farlo nel fine settimana,...quando ci saranno più fedeli ...in chiesa.
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda Giancarlo Giacobbo » 08/01/2015, 20:40

Aamen! :mrgreen:
Giancarlo
Giancarlo Giacobbo Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1784
Iscritto il: 23/12/2011, 17:06
Località: Contea di Moose, seicento miglia a nord di qualsiasi altro luogo

Messaggioda Macaco » 10/01/2015, 10:33

La risposta a Paolo e qui:

viewtopic.php?f=15&t=723&p=11431#p11431
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda Macaco » 11/05/2016, 17:19

Riesumo questa vecchia discussione per chiedere chiarimenti sul tasto TLBcA alla luce degli ultimi aggiornamenti sui PBI - BcA (Posti di Blocco Intermedi - Blocco conta assi) .
La nuova normativa mi serve per comprendere la dinamica del pericolato urto fra treni avvenuto di recente sull'Adriatica.
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Messaggioda ssb » 16/05/2016, 16:09

A che nuova normativa ti riferisci?
ssb Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 09/12/2014, 18:49
Località: Svizzera

Messaggioda Macaco » 16/05/2016, 16:17

Tl BcA : chi, quando e come si utilizza.
Gaetano.
Scusatemi. Io appartengo al passato delle FS. Non sono ingegnere e sono contrario al cazzeggio...ferroviario.
Macaco Non connesso

Avatar utente
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/12/2011, 14:32
Località: Italia

Precedente

Torna a Normativa d'esercizio (FERROVIE DELLO STATO)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron